Sei un Dentista?

Scopri come essere visibile su questa e su altre directory

Cerca il Dentista
Centro Odontoiatrico Prati

Centro Odontoiatrico Prati

Piazzale Clodio, 13 - ROMA (Roma)

Tel: 06 39731290 

Consento il trattamento dati Legge n. 196/03.*

Dr. Roberto Landi

Dr. Roberto Landi

Via Enrico Bottiglieri, 11 - 84134 SALERNO (Salerno)

Tel: Numero Verde 800 864 836 

Consento il trattamento dati Legge n. 196/03.*

Centro Odontoiatrico Prati

Centro Odontoiatrico Prati

Piazzale Clodio, 13 - ROMA (Roma)

Tel: 06 39731290 

Consento il trattamento dati Legge n. 196/03.*

Come viene applicata l'Ozonoterapia in Odontoiatria?

L’ozonoterapia è il risultato dell’ottima integrazione possibile tra terapia naturale e odontoiatria classica. Si è rivelata molto utile per la cura della carie, con il vantaggio di non dover intaccare il tessuto dentale e di non dover impiegare materiale esterno, sempre tossico in diverso grado, e che nel tempo può usurarsi. Inoltre non è più necessario intervenire chirurgicamente.

L’utilizzazione dell’ozono terapeutico (miscela di ozono e ossigeno) in odontoiatria risale alla metà degli anni ’80 (è stato scoperto nella seconda metà del 1800 e impiegato per scopi medici già agli inizi del 1900), quando si mise a punto un sistema operativo grazie al quale era possibile rimineralizzare le lesioni cariose radicolari esponendo l’area interessata ad un’alta concentrazione di ozono. In seguito fu costruito un apparecchio, ulteriormente migliorato negli anni, e oggi sempre più avanzato tecnologicamente, in grado di garantire un’erogazione controllata di ozono, secondo la necessità.

L’ozono riesce a rendere inattivo l’ambiente patogeno che viene a crearsi per la fermentazione di carboidrati e proteine, o per l’attacco di altri agenti nocivi che favoriscono un ph acido. Bastano pochi secondi per eliminare funghi, virus e batteri, proteine acide. E il tessuto dello smalto e della dentina si riformano senza problemi. L’azione dell’ozono riesce ad essere efficace in tutte quelle situazioni in cui sono presenti patologie nascoste. La carie, è ormai noto, non inizia dallo smalto. Non sempre è visibile attraverso le cavità tipiche e l’occhio nudo del più abile dentista non può nulla di fronte ad una carie invisibile che il più delle volte si trova proprio nella dentina, mentre lo smalto è perfettamente integro. Le sostanze acide riescono a penetrare attraverso le porosità del dente e a dare origine a processi cariogeni interni. Una tecnica diagnostica in grado di captare la riflessione del dente sul quale viene proiettato un raggio laser fluorescente, distingue il tessuto malato da quello sano. Una volta individuata l’area interessata dalla patologia si procede con la terapia a base di ozono.

La tossicità è annullata grazie ad una sigillatura in silicone attorno al dente; l’apparecchio impiegato eroga ozono solo in presenza di questa protezione. Quando il trattamento è concluso, l’ozono è aspirato e trasformato in ossigeno. Si rimineralizza il dente con del liquido speciale e così si conclude l’operazione che è praticamente indolore e non richiede anestesia né strumenti invasivi.

L’ ozonoterapia è molto efficace in tutti i casi di eliminazione di funghi, batteri e virus. In parodontologia viene impiegato per gli ascessi, la parodontite necrotizzante, la dentitio difficilis, il trattamento delle tasche, di gengiviti e stomatiti. Ottima per le disinfezioni in generale (sia del cavo orale sia delle protesi), blocco di emorragie, ossigenazione, osteonecrosi settica.

 

Valid XHTML 1.0 Transitional   CSS Valido!

Sei un Dentista? Per la tua pubblicità Scrivi a: staff@dentisti-italia.it

Questo sito fa uso di cookie. Per saperne di più leggi l'informativa

OK